I Masnadieri PDF

Trasposizioni operisticheI masnadieri, opera lirica di Giuseppe Verdi su libretto di Andrea Maffei. Friedrich Schiller, che esordisce sulle scene con questo testo. Rappresentata nel 1782 a Mannheim, fu un successo clamoroso: si racconta che durante la rappresentazione alcune signore siano svenute dall’emozione e che gli spettatori si siano abbracciati perché coinvolti emotivamente dall’azione. L’azione si svolge in Germania, tra il castello di Franconia e la Selva I Masnadieri PDF, e dura circa due anni.


CP 05370205 / Vocal and Piano / SCORE /

Si può supporre che la contea dei Moor non sia molto grande visto che non ci sono ministri o cortigiani ma solamente pochi servi. Perché non sono sgattaiolato per primo fuori dal ventre di mia madre? La seconda scena ci presenta la combriccola di giovani dalle idee rivoluzionarie che decidono di diventare masnadieri. Nonostante quest’idea venga da Spiegelberg, tutti approvano come capo Karl Moor. Moor travestito, e a portare notizia della finta morte di Karl.

Sembra che il dolore per la perdita del figlio tolga definitivamente le ultime forze al vecchio Moor e Amalia lo vede spirare. Nel frattempo Karl è riuscito a far accerchiare il gruppo per provare il valore dei suoi compagni. Con l’aiuto di Kosinsky, Karl entra al castello sotto falsa identità e scopre che Amalia l’ama ancora, ma anche che suo padre è morto. Karl e invece di avvelenarlo passa dalla sua parte. Nel frattempo Schweizer ha ucciso Spiegelberg perché tramava contro Karl. Questi tormentato e senza speranza è sul punto di uccidersi, ma non lo fa perché non vuole che la sfortuna prenda il sopravvento su di lui. A questo punto avviene uno dei grandi colpi di scena: Karl scopre che suo padre non è morto, ma è stato rinchiuso dal fratello in una torre ed è vivo solo perché un servo ha avuto pietà di lui portandogli dei pasti.

Nel frattempo Franz sente che la sua fine è vicina e dopo un incubo sul giudizio finale, manda a chiamare il pastore. Questi è certo che sul punto di morte anche lui invocherà la grazia di Dio ma Franz non vuole assolutamente dargli ragione. E tu, che hai salvato il padre, vorresti distruggere il figlio? Avviene quindi il dramma finale: giunta Amalia, il vecchio Moor scopre che quello è il suo Karl ma che è anche il capo dei masnadieri e non sopravvive al colpo. Ciò che gli viene in mente per riscattarsi agli occhi di Dio, cui solo spetta la vendetta, è mettersi nelle sue mani vivo: si consegna quindi ad un bracciante con molti figli che potrà riscuotere la sua taglia.

Il sentimento rivoluzionario delle opere giovanili, nelle prime tragedie diventa vera e propria polemica contro le istituzioni politiche e sociali. Schiller ci offre sinceramente la sua anima come non riuscirà più a fare nelle opere posteriori. La storia dei personaggi principali è ricalcata sul racconto di Schubart Il fannullone virtuoso, che ispirò l’omonimo dramma di Lenz. Schiller finge di voler dimostrare che la ribellione alla società costituita è dannosa non solo di per sé, ma lo è anche perché mina l’entità etica della famiglia. Va chiarito però che Karl si sarebbe ribellato anche se il fratello non avesse tramato contro di lui.